Immagine dell'Incidente sulla Lecce-Gallipoli (Twitter).
in foto: Immagine dell’Incidente sulla Lecce–Gallipoli (Twitter).

Incidente mortale in Puglia, dove nella mattinata di oggi, giovedì 7 marzo, intorno alle 10, un uomo è morto dopo aver perso il controllo della sua auto ed essersi schiantato contro il guardrail sulla statale 101, tra Lecce e Gallipoli, all'altezza dello svincolo per Lequile, in uno dei punti considerati più pericolosi di quel tratto stradale. Ancora poco chiara la dinamica di quanto successo: secondo una prima ricostruzione, pare che la vittima, Marco Rizzo di 52 anni, ex segretario comunale a Novoli e San Donato di Lecce, come riporta Il Corriere Salentino, a bordo della sua utilitaria, una Peugeot 208, abbia prima urtato contro un camion che procedeva nella sua stessa direzione, per cause ancora in via di accertamento, tra le quali non è escluso che ci sia anche un improvviso malore, e poi abbia finito la sua corsa contro il guardrail. L'uomo era da solo in macchina al momento dell'impatto, ma a nulla sono valsi i soccorsi: quando i sanitari del 118 sono giunti sul luogo della tragedia, era già morto.

I vigili del fuoco hanno trovato il cadavere riverso sulla destra, con le gambe nell'abitacolo e il busto verso l'esterno. È probabile ma non certo che fosse in fase di sorpasso e che la sua auto sia entrata in collisione con lo spigolo posteriore sinistro del mezzo pesante. A quel punto, il conducente del camion, avvertendo l'urto, ha frenato, mentre la vettura, ormai fuori controllo, ha proceduto ancora per qualche metro, andando infine a impattare contro la barriera di protezione. La circolazione ha subito rallentamenti per consentire alle forze dell'ordine di mettere in sicurezza la strada. Per i rilievi, sono intervenuti i carabinieri della stazione di San Pietro in Lama. I militari hanno provveduto a sequestrare i mezzi coinvolti nell’incidente, come disposto dal sostituto procuratore della Repubblica di Lecce Massimiliano Carducci, pubblico ministero di turno.