Si erano conosciuti ad una festa organizzata da una pizzeria della zona, poi avevano deciso di tornare insieme a casa. Ma qualcosa è andato storto e l'auto sulla quale viaggiavano è uscita fuori strada, finendo la sua corsa dentro a un fossato. Sono morti sul colpo Manuel Nuzzo, 22 anni di Livorno Ferraris, e Lucrezia Saggia, 23 anni di Torrazza Piemonte. I due ragazzi sono deceduti la notte tra venerdì 25 e sabato 26 gennaio mentre percorrevano la strada provinciale 3, che collega Sant'Antonino a Saluggia, nel vercellese. Secondo i carabinieri, intervenuti subito la tragedia, non ci sarebbero segni di frenata. Stando ad una prima ricostruzione dei fatti, Manuel avrebbe perso il controllo della Golf mentre Lucrezia sedeva sul lato del passeggero, forse a causa della velocità sostenuta o delle condizioni dell'asfalto, particolarmente viscido, andando a impattare contro il muro di un ponticello e poi finendo in un fossato nei pressi di un supermercato.

A nulla sono serviti i soccorsi del personale del 118 e dei vigili del fuoco di Livorno Ferrari giunti immediatamente sul luogo dello schianto. Un epilogo tragico per un'amicizia nata qualche ora prima dell'incidente: i due ragazzi si erano conosciuti ad una festa organizzata alla pizzeria Dell’Angolo in frazione Sant’Antonino a Saluggia. Lucrezia, che di lavoro faceva la cameriera e la babysitter, lascia la mamma Antonella e due fratelli, mentre Manuel, molto conosciuto nella comunità cittadina, lascia il papà Nicola, la mamma Anna e la sorella Miriam. I loro funerali, in attesa dei risultati dell'autopsia eseguita sui loro corpi nelle scorse ore, saranno celebrati rispettivamente giovedì 31 e mercoledì 30 gennaio.