È arrivata in ospedale con mal di testa e febbre alta, ma quella che doveva essere una semplice influenza si è rivelata fatale per una donna di 50 anni, che è morta a Conegliano, in provincia di Treviso, nei giorni scorsi a causa di una complicazione del virus. Come riporta il quotidiano Il Gazzettino, la paziente, già malata di tumore, che ne rendeva il fisico già particolarmente debilitato, era stata ricoverata nel reparto di terapia intensiva e le sue condizioni sono peggiorate repentinamente, tanto da portare al decesso in brevissimo tempo, poco ore dopo il suo arrivo nel nosocomio. Si tratta della terza vittima dell'influenza dall'inizio dell'anno in tutto il Veneto, dove ha colpito pazienti con gravi patologie pregresse.

Il virus influenzale ha dunque aggravato in maniera irreversibile le condizioni delle 50enne, che da tempo combatteva contro un cancro. Tuttavia, non si tratta di un caso isolato nella regione. Nelle ultime settimane a spaventare i medici della Marca è stata soprattutto l’influenza suina, A/H1N1. Fino ad ora l’Ulss 2 ha registrato dodici casi di questo tipo sfociati in complicanze gravi, alcuni dei quali proprio all'ospedale di Conegliano dove nelle scorse ore è morta la donna. Per quanto riguarda l'influenza generale, invece, sono ancora tantissimi i cittadini colpiti dal virus in tutti il Veneto. L'azienda sanitaria stima che almeno il 10 per cento della popolazione locale verrà colpito prima della fine della stagione influenzale.