Sono ore di angoscia e apprensione nel Trevigiano dove si teme per la sorte di un uomo di 36 anni che nelle scorse ore si è allontanato volontariamente da casa sua scomparendo nel nulla. Si tratta di Milos Janjic, un trentaseienne di origine serba ma con cittadinanza italiana che da anni è residente a Villorba, in provincia di Treviso. La sparizione risale alla giornata di ieri, venerdì 29 maggio. Nel tardo pomeriggio Milos infatti ha lasciato la sua abitazione di via dei Mille nel comune dell'hinterland nord di Treviso e non vi ha fatto più ritorno. Inizialmente i familiari pensavano sarebbe rientrato ma dopo ore di inutile attesa, non vendendolo tornare e non riuscendo a rintracciando in alcun modo, è scattato l'allarme.

Si tratta sicuramente di allontanamento volontario perché il 36enne ha lasciato un biglietto ai suoi familiari con la scritta "Non venitemi a cercare" ma, come hanno spiegato gli stessi parenti, a preoccupare è il fatto che non ha portato con sé né il cellulare né i soldi a parte pochi spiccioli. Sono state avvertite anche le forze dell'ordine ma intanto la famiglia ha deciso di lanciare anche appelli pubblici attraverso i social con l'aiuto di politici e amministratori locali che li stanno assistendo in questa triste vicenda. "Milos  è scomparso da Villorba zona piazza Aldo Moro nel pomeriggio di venerdì, indossa una t-shirt rossa, un berretto nero e ha uno zainetto nero" ha spiegato la Consigliere comunale di Villorba Barbara Haas, aggiungendo: "Sua mamma è stata da me stanotte fino alle 2, Vi prego, massima condivisione". Se qualcuno lo avvista è pregato di chiamare le forse dell'ordine.