Tragedia nelle scorse ore nel Catanese dove a causa di un improvviso incendio divampato in casa una donna è morta mentre il figlio che viveva con lei si è salvato anche se è rimasto intossicato dal fumo. Il dramma si è consumato nel primo pomeriggio di oggi, venerdì 16 aprile, in un appartamento di uno stabile ad Aci San Filippo, frazione di Aci Catena, a nord del capoluogo etneo. Per motivi ancora tutti da chiarire, il rogo che si è sviluppato nell’abitazione di madre e figlio è andato bene presto fuori controllo e, nonostante gli sforzi da parte dell’uomo per salvare la donna, purtroppo per questa non c’è stato nulla da fare.

La vittima dell’incendio in casa ad Aci Catena è una signora di 77 anni che divideva l’appartamento al terzo piano di un palazzo di via Croce ad Aci San Filippo col figlio di 43 anni. È stato quest’ultimo a dare l’allarme dopo essere riuscito a salvarsi senza ustioni anche se intossicato dal fumo. Non ce l’ha fatta invece l’anziana madre, ritrovata semicarbonizzata dai pompieri in casa solo dopo aver spento le fiamme.

Dopo l’allarme sul luogo dell’incendio sono accorse diverse squadre di vigili del fuoco da vari distaccamenti catanesi ma purtroppo non è stato facile spegnere l’incendio e l’appartamento è andato completamente distrutto. Per avere ragione delle fiamme, oltre ai Vigili del Fuoco di Acireale, sono accorse anche squadre di supporto da Catania con l’ausilio di un’autoscala per raggiungere l’appartamento. I pompieri hanno poi avviato anche gli accertamenti per la verifica della stabilità dell’intero palazzo. Ancora da accertare le cause che hanno scatenato l’incendio che pare siano partite dalla cucina, in particolare si sospetta di una bombola del gas.