Drammatico incidente sul lavoro nelle scorse ore nelle campagne del Reggiano dove un agricoltore è morto in maniera tragica dopo essere caduto all’interno di una vasca di liquami di un’azienda agricola della zona. Il dramma si è consumato nella mattinata di oggi, domenica 21 febbraio, in località Poiago, nel territorio del comune di Carpineti, in provincia di Reggio Emilia. La vittima dell’incidente è un uomo di 60 anni residente proprio a Carpineti, Antonio Lamberti, che era al lavoro nella sua azienda agricola. L’incidente scoperto intorno alle 8.30 di questa mattina ma è probabile che l’uomo sia finito nel pozzo dei liquami ancora prima. Quando i primi soccorritori sono arrivati su posto per lui ormai non c’era più nulla da fare.

Quando il sessantenne è stato tirato fuori dalla vasca di raccolta era già morto e i sanitari del 118 non hanno potuto fare altro che accertarne il decesso sul posto. Sul caso stanno indagando ora i carabinieri della locale stazione che sono intervenuti sul posto dopo la chiamata di emergenza al 112. Stando ai primi accertamenti condotti proprio dai carabinieri della stazione di Carpineti insieme al personale della Medicina del Lavoro dell'ASL del Distretto di Scandiano, intervenuti successivamente, si tratterebbe a tutti gli effetti di una tragica fatalità. L'uomo stava lavorando nella sua piccola azienda agricola quando probabilmente è scivolato cadendo accidentalmente all'interno della vasca di liquami della stalla. Il sessantenne non è riuscito più a riemergere trovando una morte orribile. Sul luogo dell’accaduto oltre a personale medico, carabinieri territoriali e ispettori della medicina del lavoro, anche i miliari della forestale di Carpineti e i vigili del fuoco.