Dramma in casa nelle scorse ore a Carmagnola, nella città metropolitana di Torino, dove un uomo ha ucciso la compagna a colpi di arma da fuoco prima di rivolgere l’arma contro sé stesso e uccidersi. Il dramma si sarebbe consumato nelle prime ore di oggi, venerdì 17 luglio, in via Gozzano. L’uomo, il 71enne Pasquale Mattana, avrebbe ucciso in casa la compagna Eufrosina Martini, di tre anni più giovane, prima di togliersi la vita con la stessa pistola.

Al momento ancora incerta la dinamica esatta dell’accaduto così come il movente e i contorni della vicenda che hanno portato al tragico omicidio suicido. A lanciare l’allarme sarebbe stato il figlio dell’uomo a cui il padre avrebbe telefonato prima di togliersi la vita. L’uomo, originario di Bagnolo Piemonte, dopo aver ucciso la donna pare sia scappato via dall’abitazione e abbia telefonato al figlio per confessargli quello che aveva appena fatto. Poco dopo la decisione di togliersi la vita nella propria abitazione di Bagnolo Piemonte dove era appena rientrato. Quando i carabinieri della stazione di Carmagnola e l’ambulanza sono giunti sul posto per i due anziani non c’era più nulla da fare e i soccorsi hanno solo potuto constatarne la morte. Dai primi accertamenti effettuati dai militari dell'Arma, pare che la pistola usata per il delitto e il successivo suicidio fosse regolarmente detenuta dall'uomo. Si cerca ora di capire se in passato vittima e omicida avessero già avuto rapporti burrascosi che potessero far pensare sospettare una simile tragedia.