"I gruppi terroristici continuano a pianificare possibili attacchi in Italia", a metterlo nero su bianco è il Dipartimento di Stato americano nell'aggiornamento del suo solito bollettino rivolto ai cittadini statunitensi che intendono recarsi all'estero per qualsiasi motivo. Nell'ultima revisione del cosiddetto "Travel advisory", pubblicata il 15 gennaio scorso sul sito web del dipartimento degli affari esteri, all'Italia viene riservato il livello di allerta giallo, il secondo  su una scala di quattro dove il primo raccomanda le normali precauzioni standard per chi è all'estero e l'ultimo di non partire assolutamente. Il livello 2 di allerta per l'Italia e accompagnato dall'indicazione di "esercitare un'aumentata cautela a causa del terrorismo".

"I terroristi possono attaccare con poco o nessun preavviso, colpendo località turistiche, centri di trasporto, mercati / centri commerciali, strutture del governo locale, hotel, club, ristoranti, luoghi di culto, parchi, importanti eventi sportivi e culturali, istituzioni educative, aeroporti e altro aree pubbliche" spiega l'avviso del dipartimento statunitense, ricordando che "i gruppi terroristici continuano a pianificare possibili attacchi in Italia". Il "livello 2" è attualmente assegnato anche agli altri maggiori Paesi europei come Francia, Germania e Regno Unito.

In generale il Dipartimento di Stato consiglia a chi intende recarsi in Italia di "fare attenzione a ciò che ti circonda quando viaggi in località turistiche e luoghi pubblici affollati"; di "Seguire le istruzioni delle autorità locali"; di "Monitorare i media locali per eventi notizie dell'ultim'ora e di modifica i piani in base alle nuove informazioni"; di "Esaminare i rapporti sulla criminalità e la sicurezza per l'Italia"; di "Preparare un piano di emergenza per situazioni di pericolo".