Tragico incidente stradale nella serata di ieri, venerdì 7 febbraio, sulla Statale del Sempione: un camion è precipitato in una scarpata lungo la statale 33, tra Val d'Ossola e la Svizzera; il conducente ha perso la vita. Il drammatico sinistro è avvenuto ieri sera, poco dopo le 19. Il mezzo che trasportava bottiglie di acqua in vetro aveva appena passato il confine fra l'Italia e la Svizzera a Gondo, nel Canton Vallese, stava proseguendo verso Iselle di Trasquera (Vco), quando è precipitato nel vuoto: un salto di almeno 10 metri al termine del quale è finito nelle acque gelide del torrente Diveria.

A dare l’allarme è stato un automobilista di passaggio che ha subito allertato i soccorsi. Il camion – di proprietà di una ditta elvetica di Sierre, nel Canton Vallese – è precipitato sui grossi massi che costeggiano il torrente. I soccorritori – i volontari di Varzo a cui si sono uniti gli uomini del Distaccamento di Domodossola, compresi quelli del Saf dei vigili del fuoco – si sono calati con alcune corde e hanno cercato per almeno un’ora il conducente del mezzo.Impiegata anche l’autogru. Alla fine il corpo è stato rinvenuto schiacciato sotto il rimorchio del Tir. Ci sono volute circa due ore per estrarlo dalla cabina del camion. Il camion aveva targa elvetica ma alla guida c'era un autista 50enne della provincia di Varese. La salma è stata ricomposta all'obitorio di Domodossola. Bloccato fino a notte fonda il traffico viario lungo l’asse Iselle Gondo.

Ancora da chiarire il motivo dell'incidente e perché il conducente abbia perso il controllo del mezzo: un aspetto su cui sta lavorando la polizia stradale che sta ricostruendo la dinamica.