Una giornata di allegria sulla neve stava per trasformarsi in tragedia nelle scorse ore a Courmayeur dove due bambini di 8 anni sono rimasti bloccati per diverso tempo in bilico sulla ripida parete di un canalone nella zona di Dolonne prima di essere portati via grazie a un elicottero di salvataggio. L’episodio nella giornata di giovedì quando i due piccoli si sono calati nel canalone nel tentativo di recuperare uno slittino con cui stavano giocando. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, i piccoli si trovavano a monte di Courmayeur, in Valle D’Aosta, insieme alle rispettive famiglie originarie di Roma e si stavano divertendo sulla neve quando hanno perso il controllo dello slittino che è finito giù. I piccoli, credendo di poterlo recuperare, si sono avventurati nel canalone ma ad un certo punto non sono riusciti più né a salire né a scendere.

I due si sono bloccati sul pendio scivoloso con una pendenza di 40-45 gradi ed è scattato l’allarme. Il primo a intervenire è stato il padre di uno dei due che era a monte con loro e quando ha capito cosa stava accadendo si è calato a sua volta per aiutarli mentre gli altri allertavano i soccorsi. L’uomo non è riuscito a farli risalire ma li ha tenuti fermi fino all’arrivo dei soccorsi. Sul posto è stato fatto intervenire l'elicottero del Soccorso alpino valdostano con a bordo personale esperto per simili situazioni. Il recupero non è stato affatto facile Con l'obiettivo di evitare l'impatto delle turbolenze d'aria legate alle pale in movimento, i soccorritori sono stati calati con il verricello una cinquantina di metri più in basso e hanno percorso in arrampicata un tratto di salita. Solo a questo punto i due bambini e l'uomo sono stati legati e issati a bordo dell'elicottero. A parte lo spavento, i due piccoli non hanno riportato conseguenze mentre l'uomo, un quarantatreenne, ha riportato un trauma non grave alla testa.