17 Novembre 2021
11:20

Selvaggiamente pestati dal branco di 18ennni per 80 euro, cinque arresti a Foggia

Per il gip di Foggia infatti si è trattato di una “bestiale aggressione” compiuta da un gruppo composto da giovanissimi che poteva avere conseguenze tragiche.
A cura di Antonio Palma

Per rubare appena 80 euro in contanti e un telefono cellulare non hanno esitato a picchiare selvaggiamente in branco, in strada, due ragazzi lasciandoli a terra esanimi e sanguinanti. Per questo cinque giovanissimi ragazzi pugliesi sono stati arrestati nelle scorse ore dagli agenti della Squadra mobile di Foggia con l’accusa di rapina e lesioni pluriaggravate. I fatti contestati risalgono al settembre scorso quando, secondo l’accusa, gli arrestati hanno preso di mira due giovani che stavano semplicemente consumando un drink nella movida foggiana per rapinarli. Si tratta di un gruppo composto da ragazzi tra i 18 e i 19 anni che, secondo gli inquirenti, hanno cominciato ad attaccare briga senza nessun motivo se non la scusa di sguardi "inopportuni".

Era la sera del 26 settembre scorso quando le due vittime del pestaggio sono state avvicinate da alcuni membri del gruppo che hanno iniziato ad apostrofarle cercando lo scontro. Secondo quanto ricostruito dalle indagini della polizia, i due ragazzi, entrambi di Lucera, nell’Hinterland di Foggia, si stavano intrattenendo in piazza Mercato quando uno degli aggressori, dopo poche battute, ha preso per il collo una delle vittime mentre un altro ha chiamato a raccolta il resto della banda, facendo scattare il violento pestaggio. I due malcapitati sono stati raggiunti da calci e pugni per diversi minuti durante i quali la banda non ha smesso di colpire neanche quando le vittime erano a terra stremate dai colpi. I due giovani, a seguito del pestaggio, hanno riportato ferite al volto giudicate guaribili in 44 e 55 giorni.

Al termine delle indagini il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Foggia ha emesso per i presunti responsabili una ordinanza di custodia cautelare. Per il gip di Foggia infatti si è trattato di una "bestiale aggressione" dove "solo per puro caso, in ragione della ripetitività e della violenza dei colpi inferti, sferrati da un branco incontrollabile anche con calci quando le vittime si trovavano in terra, non ha arrecato lesioni ancor più gravi ai due malcapitati che ben potevano esitare in conseguenze assai più tragiche".

"Dammi 200mila euro e faccio assumere tuo figlio". Un arresto in Puglia
Si scava tra gli edifici distrutti a Gaza dopo gli ultimi raid
Si scava tra gli edifici distrutti a Gaza dopo gli ultimi raid
731 di askanews
Attacco Israele nella Striscia di Gaza, ucciso leader della Jihad
Attacco Israele nella Striscia di Gaza, ucciso leader della Jihad
338 di askanews
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni