Due maestre della scuola materna di Santa Maria Navarrese, frazione costiera di Baunei, sulla coste orientale della Sardegna, sono state sospese per presunti maltrattamenti nei confronti dei piccoli alunni dell’asilo. Le due insegnanti, a quanto si apprende, sono state sospese con un provvedimento dell'Ufficio scolastico regionale, su segnalazione della Procura di Lanusei che sta per concludere le indagini sul caso. A far scattare l’inchiesta, già diversi mesi fa, è stata la denuncia di alcuni genitori. I loro figli avevano raccontato di violenze fisiche e psicologiche tanto da non voler più tornare a scuola. Solo una delle due insegnanti, a quanto emerso, è però sospettata di maltrattamenti sui bambini, la collega invece avrebbe taciuto e di fatto acconsentito coprendo potenziali abusi. Stretto riserbo sulle indagini condotte dai carabinieri della stazione di Santa Maria Navarrese e dalla Compagnia di Lanusei.

Visionate le immagini delle telecamere della scuola materna – Il sostituto procuratore Gualtiero Battisi, titolare dell'inchiesta, ha già visionato le immagini dell'impianto di videosorveglianza della scuola e analizzato le intercettazioni telefoniche e ambientali. I filmati documenterebbero alcuni soprusi, che più che compromettere l'integrità fisica dei bambini della scuola materna avrebbero loro procurato dei traumi psicologici. Il magistrato dovrà decidere se adottare provvedimenti interdittivi nei confronti delle due maestre e se rinviarle o meno a giudizio.