Il cadavere di una donna di 60 anni è stato avvistato, poco dopo le 13, nelle acque del bacino portuale di San Benedetto del Tronto, nelle Marche, a pochi metri  dal marciapiede del molo nord. La vittima si chiamava  Clementina Di Marco, una commerciante ambulante di Tortoreto che tutti conoscevano come Tina. Il corpo è stato notato mentre galleggiava in acqua. A dare l’allarme sono stati i carabinieri che hanno ricevuto la segnalazione allertando la Guardia Costiera e la Guardia di Finanza. Il decesso è stato accertato dai sanitari del 118.

La donna aveva tra le braccia una borsetta, all’interno della quale sono stati ritrovati i documenti e oltre 300 euro in contanti. La sua auto è stata ritrovata nell’area a nord del porto, a poca distanza dal luogo del ritrovamento. Al momento la Capitaneria di Porto è al lavoro per ricostruire l’accaduto. Si esclude, ad ogni buon conto, l’ipotesi di un episodio violento, mentre sembra propendere quella del gesto volontario. La salma è stata trasferita in obitorio a disposizione dell'autorità giudiziaria per accertamenti di tipo medico-legale al fine di stabilire la causa della morte. La donna raggiungeva spesso San Benedetto, città alla quale era evidentemente affezionata e dove lavorava, insieme al marito, in uno stand che ad ogni mercato settimanale posizionava sulla piazza del mercato. Lascia il marito e due figli.