Si chiama Lara Breda, è una professoressa di Rovigo, allenatrice e giocatrice di pallavolo, e nel pomeriggio di ieri si è resa protagonista di un atto eroico soccorrendo un automobilista vittima di un infarto e praticandogli un massaggio cardiaco che gli ha salvato la vita. Una storia a lieto fine che però è stata "macchiata" da un episodio decisamente: nonostante le urla di aiuto della donna, infatti, nessuna persona dalle case vicine si sarebbe prodigato a darle man forte. Al contrario, una coppia da un balcone avrebbe addirittura pensato di riprendere la scena con il cellulare. E' accaduto a Ferrara, dove ora i carabinieri stanno indagando per omissione di soccorso. Il figlio dell'uomo, intervistato da La Nuova Ferrara, ha commentato: "Mio padre sta meglio. Subirà un intervento di bypass coronarico a Bologna. Il medico ha detto che l'intervento di Lara è stato provvidenziale. La mia famiglia la ringrazia di cuore".

L'incidente è avvenuto ieri, domenica 2 giugno, mentre Lara Breda era ferma al semaforo in via Galvani, a Ferrara. All'improvviso ha sentito un urto contro la sua automobile ed è scesa per controllare cosa fosse accaduto. E' stato in quel momento che ha capito che l'anziano alla guida della macchina che l'aveva tamponata stava molto male. Con l'aiuto di un passante, l'ha estratto dalla vettura e gli ha praticato un massaggio cardiaco (aveva seguito dei corsi di primo soccorso). Nel frattempo sono stati chiamati i soccorsi, che si sono poi presi cura dell'anziano.