Due giovani di ventuno e ventitré anni risultano indagati con l'accusa di violenza sessuale di gruppo ai danni di una turista tedesca di 19 anni. La donna sarebbe stata aggredita e stuprata sabato nel tardo pomeriggio nella camera di un hotel di Rimini. I due ragazzi indagati – da quanto emerso si tratta di due studenti della Scuola per allievi agenti di Polizia di Brescia – sono stati identificati dalla Polizia di Stato di Rimini. Le indagini, affidate alla Squadra Mobile, sono coordinate dal sostituto procurare Davide Ercolani.

Ascoltati nelle notte la presunta vittima di violenza e alcuni testimoni – Gli accertamenti della Polizia di Stato si sono prolungati fino a tarda notte alla presenza del sostituto procuratore Ercolani. Sono stati ascoltati la vittima della violenza sessuale e alcuni testimoni. Per i due indagati è stata avviata la procedura di sospensione dalla Scuola allievi agenti di Polizia di Stato di Brescia. La procedura viene attivata dal direttore della scuola, e ratificata dalla direzione del personale di Roma. Qualora dovessero essere accertate le responsabilità dei due allievi, potrebbero essere destituiti e non prendere mai servizio.

A quanto appreso, nel tardo pomeriggio di ieri, dopo essere uscita dalla stanza dei due italiani, in un albergo della città romagnola, la turista tedesca – una ragazza di 19 anni che sarebbe stata costretta ad un rapporto sessuale di gruppo – ha prima raccontato tutto alle due amiche con cui condivide le vacanze, e poi al titolare dell'hotel che ha subito chiamato la polizia. Sul posto, verso le 18, sono intervenuti gli agenti della Squadra Mobile per identificare i due ragazzi italiani, indicati dalla vittima e, subito dopo, i Poliziotti della Scientifica, per un sopralluogo nella camera dove sarebbe avvenuto lo stupro.

Gli investigatori coordinati dal sostituto procuratore Davide Ercolani, hanno ascoltato, fino a tarda notte in Questura, i racconti delle tre amiche tedesche, denunciando infine per violenza sessuale di gruppo i due italiani, allievi della scuola di polizia di Brescia, di 23 e 21 anni, per i quali il direttore della scuola ha avviato la procedura di sospensione, ratificata dalla direzione del personale di Roma. Stando a quanto ricostruito, il gruppo di ragazzi, le tre amiche tedesche e gli italiani, tutti in vacanza a Rimini, si sarebbero conosciuti nell'hotel dove alloggiano.

I casi di violenza a Jesolo e Pescara – L'episodio di Rimini è almeno il terzo caso di violenza sessuale denunciato nelle ultime ore. Dopo i fatti di Jesolo (Venezia), dove la vittima è una minorenne, ieri pomeriggio una donna di 39 anni è stata aggredita vicino alla stazione ferroviaria di Pescara.