Un bilancio pesante quello delle morti bianche di ieri: in una sola giornata hanno perso la vita quattro operai in quattro cantieri a Roma, Palermo, Carrara e sulla A3.

Nuovo drammatico incidente sul lavoro:  Gianluca Gambarelli, un operaio di 51 anni, ha perso la vita mentre stava lavorando alla disinfestazione della soffitta di una casa a Zurco di Cadelbosco Sopra, in provincia di Reggio Emilia. L'infortunio è avvenuto ieri. L'uomo stava eseguendo la bonifica di vespe selvatiche in un'abitazione. La richiesta era stata fatta a Iren che aveva poi appaltato il lavoro alla cooperativa La Vigna di Reggio Emilia, ditta per la quale lavorava Gambarelli.

L'operaio è salito verso la soffitta, cadendo poi dalle scale dell’abitazione, probabilmente battendo la testa. I proprietari di casa si sono accorti dell’uomo riverso a terra e hanno chiamato i soccorritori, arrivati sul posto con ambulanza e automedica. Sono state prestate le cure d’emergenza nel paziente, che è apparso fin dal primo momento in condizioni disperate e per questo è stato portato al pronto soccorso del Santa Maria Nuova di Reggio, dove è stato diagnosticato il decesso. Non è escluso che la caduta possa essere stata causata dalla presenza degli insetti, che potrebbero averlo assalito una volta in soffitta. Sul posto sono intervenuti carabinieri e tecnici della Medicina del lavoro per fare chiarezza su quanto accaduto. Gambarelli lavorava da tempo alla cooperativa La Vigna, considerato un operatore molto esperto e preparato. Gli inquirenti dovranno anche stabilire se siano state rispettate le norme di sicurezza sul lavoro.