Non è una novità il fatto che la questione degli escrementi di animali domestici  nelle pubbliche sia sempre fonte di rabbia e sdegno per molti cittadini. Tuttavia l’episodio capitato a Vicenza e denunciato ai carabinieri locali non può che lasciare tutti stupefatti. Infastidito per le deiezioni degli animali lasciate nel quartiere, un anziano ha seguito un 13enne nella sua passeggiata con i cani, e quando ha visto che non raccoglieva gli escrementi dall’asfalto ci ha pensato lui a recuperarli a mani nude per spalmarglieli in faccia. I fatti sono avvenuti nel quartiere Sant’Anna. L’episodio è stato riferito dalla mamma del minorenne ai carabinieri. La donna ha formalizzato una denuncia per violenza privata contro ignoti.

Il giovane era tornata a casa con la faccia sporca degli escrementi. Ha così raccontato che era stato un anziano sui settant’anni nelle vicinanze di Via Pizzocaro ad “aggredirlo”, dopo averlo sgridato per lasciato la strada sporca a causa dei suoi due cani. Indagini sono ora in corso da parte dei carabinieri per identificare il pensionato,  anche attraverso la visione dei filmati di videosorveglianza. L’uomo rischia l’incriminazione per il reato violenza privata, aggravata dal fatto che è stata compiuta contro un minore.