"Scusate, quanto costa un'ambulanza?" Ottenuta la risposta, una generosa signora si è recata in banca e si è ripresentata alla sede della Croce Rossa di Loano, in provincia di Savona, con un assegno da 50mila euro. La benefattrice ha deciso di fare la donazione dopo le recenti notizie sui volontari del soccorso, ad esempio quelle sugli atti di vandalismo alla pubblica assistenza o gli insulti a un volontario di colore accusato a una sagra di "sporcare la divisa" che indossava. I volontari di Loano avevano appunto spiegato alla donna che un'ambulanza costa tra gli 80 e i 90mila euro e lei ha verificato in banca quanto le fosse possibile donare. "Siamo ancora increduli – è il commento della vice presidente Sara Canepa – la donna ha voluto aiutare la nostra associazione che le  è stata vicina in passato, e spera che il suo gesto, alla luce del sole, possa invogliare altre persone a donare"

Canepa ha aggiunto: "Tutto ci saremmo aspettati, ma non una cifra del genere. Per questo – ha inoltre aggiunto la vice presidente del comitato loanese – a nome del Presidente, Carlo Tironi, di tutto il Consiglio Direttivo, dei Dipendenti e dei Volontari e dall'intera associazione, i più grandi e sentiti ringraziamenti alla Signora Derio, per il suo bellissimo gesto, e cogliamo l'occasione per ringraziare anche tutti coloro che hanno contribuito donando sul conto dedicato all'acquisto di una nuova ambulanza". "Vogliamo ricordare che è possibile anche donare qualcosa di altrettanto prezioso: il proprio tempo. Basta recarsi presso il Comitato ed informarsi per poter accedere ai corsi per diventare Volontario" ha infine concluso Sara Canepa.