Dopo un ottobre finora decisamente caldo e con temperature superiori alla media stagionale gli ultimi giorni del mese saranno decisamente differenti con un calo termico sensibile: due saranno infatti le perturbazioni che investiranno l’Italia da qui ai prossimi giorni con strascichi fino a inizio novembre: una transiterà tra martedì e mercoledì sulle regioni centro-settentrionali, mentre giovedì si porterà su quelle del sud. Un'altra è attesa sulle regioni più occidentali nella giornata di giovedì: il suo passaggio si completerà tra giovedì sera e venerdì 1 novembre, quando le precipitazioni dovrebbero concentrarsi sulle regioni centro-meridionali.

Previsioni meteo martedì 28 ottobre

Domani al Nord e sull’alta Toscana cielo da nuvoloso a molto nuvoloso: non mancheranno le precipitazioni, in genere deboli, sparse e intermittenti. Nelle altre regioni del Centro e sulla Sardegna cielo da poco nuvoloso a parzialmente nuvoloso, a causa del transito di nuvolosità in prevalenza alta e sottile. Al Sud peninsulare tempo in prevalenza soleggiato.

Previsioni meteo domani

Sempre nella giornata di domani il tempo sarà variabile in Sicilia: nel pomeriggio prevista instabilità e rovesci o isolati temporali, più probabili nelle aree interne. All’alba foschie dense o banchi di nebbia su Lazio, Campania e Puglia. Le temperature massime caleranno leggermente al Nord; punte ancora fino a 25-26 gradi al Centrosud e nelle Isole. Venti di Libeccio in rinforzo sul mar Ligure.

Previsioni meteo mercoledì 30 ottobre

Dopodomani, mercoledì 30 ottobre, sulle regioni del centro nord cielo da nuvoloso a coperto con alcune precipitazioni: i fenomeni saranno più probabili nella seconda parte della giornata sulle regioni centrali, più scarsi al Nord e concentrati a inizio giornata. Al Sud e sulle isole nuvolosità variabile, con schiarite a tratti ancora ampie nel settore peninsulare. Nel pomeriggio possibilità di locali piogge o brevi rovesci nelle aree interne della Sicilia, in serata anche nell’estremo nord della Puglia. Temperature: massime in calo al Centro-Nord, più sensibile in Val Padana e sull’alto Adriatico. Clima ancora molto mite al Sud. Venti: moderati o tesi di Bora sul medio-alto Adriatico e in Emilia Romagna, di Tramontana in Liguria; Maestrale in rinforzo sulla Sardegna.