Scatta l’allerta in Sicilia dove decine di persone sono state invitate dall’Asp di Trapani a rimanere in isolamento nella propria abitazione dopo la scoperta che su un autobus di linea su cui hanno viaggiato gli interessati si trovava anche una persona poi risultata positiva al coronavirus. Si tratta di passeggeri che tra il 27 luglio e l’8 agosto scorsi hanno viaggiato sulla tratta Trapani-Palermo e ritorno, sui pullman della compagnia di trasporti Segesta. A riportatore la notizia è la protezione civile di Palermo spiegando che il Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda sanitaria locale di Trapani ha diramato un invito alla quarantena volontaria a tutti gli interessati in attesa di ulteriori controlli.

L’Asp spiega che l’allerta è scattata a seguito dell’individuazione di un cittadino risultato positivo al Covid19 che ha confermato di aver viaggiato su quel mezzo che poi ha fatto la stessa tratta anche nei giorni seguenti. “Si invita pertanto a rimanere in isolamento nella propria abitazione osservando un distanziamento fisico con i familiari conviventi”, si legge nel messaggio inviato dall’Asp trapanese. La stessa azienda sanitaria siciliana ha già avviato l’inchiesta epidemiologica per risalire ai contatti della persona infetta per gli ulteriori opportuni controlli. I viaggiatori che si trovavano a bordo dell’autobus nei prossimi giorni saranno contattati “dal personale sanitario per l'esecuzione del tampone rinofaringeo" assicurato dall’Asp trapanese.