Grave episodio nelle scorse ore tra le corsie di un reparto ospedaliero in provincia di Pordenone, in Friuli Venezia Giulia. Una infermiera è stata improvvisamente accoltellata da un paziente, che era giunto nella struttura per una visita, ed è rimasta ferita gravemente. La drammatica vicenda ha avuto come scenario il reparto del Centro di Salute Mentale di San Vito al Tagliamento. Il fatto è accaduto nella mattina di oggi, lunedì 9 dicembre, durante l'orario dedicato alle visite mediche. L'aggressore è un cinquantenne residente nella stessa provincia friulana giù in cura nel reparto e che, secondo una prima ricostruzione dell'accaduto, si sarebbe portato dietro da casa un coltellaccio da cucina, per motivi ancora da chiarire.

L'uomo si era recato presso centro medico  di San Vito al Tagliamento per assumere la terapia giornaliera ma, mentre attendeva il suo turno, alla vista dell'infermiera cinquantenne si sarebbe scagliato contro di lei sferrandole diversi fendenti e ferendola gravemente. Immediatamente soccorsa dal personale medico presente e poi trasporta in pronto soccorso, la donna è stata operata d'urgenza prima di essere ricoverata in ospedale. L'infermiera è stata colpita da almeno due fendenti all'emitorace sinistro ma non sarebbe in pericolo di vita. L'aggressore invece è stato immediatamente fermato e poi consegnato ai carabinieri della locale caserma, intervenuti sul posto a seguito di una chiamata di emergenza. L’arrestato, al termine delle formalità di rito e su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato condotto nel carcere di Pordenone. L'accusa nei suoi confronti è di tentato omicidio ma restano da stabilire le sue capacità mentali e il movente dietro l'assurdo gesto.