23 Settembre 2021
11:02

Picchiati a colpi di zappa al maneggio a Catanzaro, muore anche la seconda vittima dell’aggressione

I medici hanno decretato la morte cerebrale di Vincenzo Marino aggredito insieme all’amico e coetaneo Giuseppe Sestito in un centro ippico di Catanzaro dallo stalliere del maneggio. Secondo quanto si è appreso, la famiglia ha autorizzato l’espianto degli organi dell’uomo che serviranno ora a salvare altre vite.
A cura di Antonio Palma

Non ce l'ha fatta Vincenzo Marino, l'uomo aggredito a colpi di zappa con un amico mentre si trovava nel centro ippico "Valle dei Mulini" di Catanzaro. Per il 68enne, che era ricoverato dal quel tragico giorno di due settimane fa nell'ospedale del capoluogo calabrese, nelle scorse ore infatti i medici hanno decretato la morte cerebrale. Familiari e amici hanno sperato fino all'ultimo che potesse salvarsi ma troppo gravi erano le ferite riportate nella brutale aggressione subita il 9 settembre scorso e Vincenzo Marino non ha mai più ripreso sconoscenza.

Con il 68enne era stato aggredito anche l'amico e coetaneo Giuseppe Sestito, anche lui soccorso e trasportato in ospedale dove però era morto pochi giorni dopo i fatti, l'11 settembre scorso. Le condizioni di Vincenzo Marino erano apparse subito molto gravi e per questo era stato disposto il ricovero immediato nel reparto di rianimazione dell'ospedale di Catanzaro. I medici hanno provato di tutto, compresi alcuni interventi chirurgici, prima di arrendersi e dichiararne la morte cerebrale mercoledì. Secondo quanto si è appreso, la famiglia ha autorizzato l'espianto degli organi dell'uomo che serviranno ora a salvare altre vite.

Con la morte di Vincenzo Marino si aggrava ulteriormente ora la posizione dell'uomo già arrestato per l'aggressione nell'immediatezza dei fatti. Si tratta di Saleem Masih, un 28enne di nazionalità pakistana, stalliere nel maneggio, che sarà accusato adesso di duplice omicidio. Dopo l'arresto, l'uomo aveva riferito agli inquirenti di avere agito in presa alla rabbia perché offeso più volte. La mattina del 9 settembre, Masih, ha preso una zappa ed ha colpito violentemente alla testa i due uomini ferendo inoltre una donna di 48 ad un braccio

Usa, uccide la compagna e fugge, poi torna e spara contro le donne che l'hanno soccorsa: 3 vittime
Usa, uccide la compagna e fugge, poi torna e spara contro le donne che l'hanno soccorsa: 3 vittime
Ferrara, aggressione omofoba contro gruppo di ragazzi: inni fascisti e petardi
Ferrara, aggressione omofoba contro gruppo di ragazzi: inni fascisti e petardi
3.676 di Cronaca
Trapani, annuncia l'omicidio del compagno su Facebook: "Ero esasperata ma l'ho colpito per difendermi"
Trapani, annuncia l'omicidio del compagno su Facebook: "Ero esasperata ma l'ho colpito per difendermi"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni