I primi malesseri dopo la serata fuori tra i locali della zona, la corsa in pronto soccorso e infine il ricovero e la diagnosi, confermata dalle analisi cliniche, di infezione da meningococco. È quanto capitato nei giorni scorsi a un ragazzo piacentino ora ricoverato in condizioni serie nel reparto di Malattie infettive dell’ospedale della città emiliana. Mentre i medici si occupano di lui con le cure opportune, contemporaneamente l’Asl piacentina ha fatto scattare tutte le misure di controllo e profilassi previste in questi casi, allertando però non solo parenti e amici ma anche tutti coloro che potrebbero aver avuto un contatto diretto e prolungato col paziente prima del ricovero per meningite.

“Così come previsto dal protocollo di sorveglianza sono state immediatamente avviate le indagini epidemiologiche e gli interventi di controllo e profilassi delle persone che sono venute a contatto stretto con il paziente nei dieci ultimi giorni” ha spiegato infatti il direttore sanitario dell’Azienda sanitaria locale, Guido Pedrazzini, aggiungendo: L’obiettivo è quello di intercettare questi soggetti e trattarli nel più breve tempo possibile. Oltre a familiari e amici, si ricercano le persone che sono venute a contatto con il malato in un luogo chiuso e ristretto per un tempo di alcune ore”.

In particolare l’Asl ha voluto lanciare un appello pubblico a chiunque abbia trascorso del tempo in un locale della zona dove l’uomo aveva passato la serata. Nel dettaglio si invita a rivolgersi ai servizi di Igiene pubblica dell’Azienda Usl, in piazzale Milano, tutti coloro che erano presenti nel locale La Corte (località Colombaie di Borgonovo) nella notte tra sabato 8 e domenica 9 febbraio, ma solo nella fascia oraria tra le ore 2 e le 4. Tutti gli interessati, a scopo precauzionale, devono sottoporsi a profilassi. Per informazioni sono a disposizione i numeri telefonici 0523.317830 fino alle 17.30 di oggi (15 febbraio) e il numero 3487702977. Domani (16 febbraio) è disponibile il personale del reparto di Malattie infettive dalle ore 9 alle 12.