I sommozzatori dei vigili del fuoco hanno ritrovato nel primo pomeriggio di oggi, venerdì 9 agosto, il corpo di un uomo che sarebbe precipitato da un ponte alto 70 metri a Castiglione a Casauria, nella provincia di Pescara. Quel corpo – stando a quanto ricostruiscono i quotidiani locali – apparterrebbe a Maurizio Claps, infermiere quarantaseienne di Lanciano che risultava scomparso da due giorni. Alcuni testimoni, mercoledì, avevano visto precipitare una persona dal ponte. Nel frattempo, era scattato l'allarme per la scomparsa di Claps e la sua auto era stata trovata non molto distante. Il corpo senza vita, che dovrà essere recuperato con un elicottero, è stato ritrovato 100 metri a valle del ponte nella zona di Torre de' Passeri ed era bloccato da uno sbarramento di tronchi nel fiume Pescara.

Il doloroso post dell'uomo scomparso su Facebook – Alle operazioni di ricerca, coordinate dal funzionario di guardia Venanzio Balassone, hanno partecipato vigili del fuoco, squadra fluviale di Pescara, squadra sommozzatori di Ancona, Guardia di Finanza, soccorso alpino Cnsas. Maurizio Claps mercoledì scorso aveva scritto un lungo post su Facebook rivolto alla sua ex compagna: un post d’addio col quale l'uomo faceva capire di voler mettere fine alla sua vita. A quanto emerso, dopo quel messaggio si sarebbe lasciato cadere nel vuoto a 70 metri di altezza. In tantissimi avevano subito iniziato a commentare il post sulla sua bacheca Facebook: dai messaggi di quanti hanno continuato a sperare di ritrovarlo in vita si è passati in queste ultime ore a quelli di dolore e cordoglio.