Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Dopo ventiquattro ore di agonia è morto in ospedale Oscar Ragazzoni, un ingegnere modenese di quarantasei anni residente a Castelnuovo Rangone che era stato investito da una bicicletta mentre attraversava la strada a piedi. L’ingegnere si è spento nella serata di ieri, venerdì 11 ottobre, nel reparto di rianimazione dell'ospedale Maggiore di Parma dove era stato portato dopo l’incidente di giovedì pomeriggio. Per cause in corso di accertamento Ragazzoni era stato investito in una delle strade dell'Oltretorrente di Parma, nei pressi di piazzale Picelli.

L’uomo cadendo aveva battuto violentemente la testa – Colpito dalla bicicletta mentre attraversava la strada nei pressi dell’attraversamento pedonale, il quarantaseienne era caduto a terra battendo violentemente la testa. Sul posto erano arrivati in pochi minuti i soccorritori del 118, che hanno portato d’urgenza l’uomo in ospedale, ma le sue condizioni erano subite apparse molto gravi. Nel pomeriggio di ieri il quadro clinico si è ulteriormente aggravato. Poi, in serata, il decesso.

L’ingegnere modenese si trovava a Parma per lavoro – Oscar Ragazzoni era business analyst della Ig Consulting (Gruppo Maps) di Modena e, per conto della sua azienda, collaborava con diverse aziende Usl dell'Emilia-Romagna. Giovedì pomeriggio, quando è stato investito dalla bicicletta, si trovava a Parma proprio per un meeting di lavoro.