13 Ottobre 2021
19:19

Omicidio stradale a Firenze, confessa la donna alla guida: “Era già a terra, fuggita per panico”

Ha confessato dinanzi al magistrato e ai carabinieri la donna di 31 anni residente a Pistoia che nella notte tra il 10 e l’11 ottobre ha travolto e ucciso il 47enne Massimiliano Benigno a Campi Bisenzio, Firenze. Subito dopo l’incidente è scappata senza prestare soccorso: “Non l’ho visto, fuggita per panico”
A cura di Chiara Ammendola
La vittima: Massimiliano Benigno
La vittima: Massimiliano Benigno

Ha confessato di aver investito nella notte tra il 10 e l'11 ottobre il 47enne Massimiliano Benigno e di essere poi fuggita, la donna di 31 anni fermata quest'oggi dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Signa con l'accusa di omicidio stradale. L'uomo, travolto lungo una strada a Campi Bisenzio (Firenze) è infatti morto poco dopo: la conducente della vettura non si è fermata a prestare soccorso ed è fuggita facendo perdere le sue tracce. I militari l'hanno fermata oggi e poi portata in caserma per essere interrogata dal sostituto procuratore Beatrice Giunti.

La 31enne, residente in provincia di Pistoia, avrebbe raccontato di non essersi accorta di Benigno e di aver frenato all'ultimo momento come se ci fosse un ostacolo improvviso. Secondo la donna il 47enne era già a terra quando lei è sopraggiunta con la sua auto. Una versione questa che ovviamente dovrà essere confermata dai rilievi e dall'esame autoptico e che potrebbe cambiare la posizione della 31enne. Poi, dopo l'urto, è stata colta dal panico ed è scappata senza allertare nessuno: per questo deve rispondere delle accuse di omicidio stradale e omissione di soccorso. I carabinieri sono riusciti a risalire alla vettura analizzando i filmati delle telecamere della zona. La strada al momento dell'incidente era completamente al buio quando si sono svolti i fatti e non ci sono marciapiedi sul quel tratto anche se sull’asfalto sono stati trovati evidenti segni che fanno pensare a una frenata e sterzata repentina.

Proprio ieri si erano moltiplicati gli appelli per trovare la persona alla guida dell'auto: "Faccio un appello a tutti e tutte, lo faccio con il cuore in mano sapendo che in tanti a Campi Bisenzio vorrebbero giustizia per Massi, per il nostro Benigno – le parole dell'assessore alla Sicurezza di Campi, Riccardo Nucciotti su Facebook – ai carrozzieri, a tutti voi, pensateci bene quando vi porteranno quell’auto sporca del sangue di Massi, pensateci bene prima di ripararla. Gli incidente capitano, ma nessuno si abbandona per strada.

Isola di Capo Rizzuto, spara ad un suo coetaneo mentre guida 22enne arrestato per tentato omicidio
Isola di Capo Rizzuto, spara ad un suo coetaneo mentre guida 22enne arrestato per tentato omicidio
162 di MatSpa
Firenze, donna muore travolta dal crollo improvviso di un muro forse a causa del maltempo
Firenze, donna muore travolta dal crollo improvviso di un muro forse a causa del maltempo
Confessa per sbaglio omicidi in tv, il miliardario Robert Durst condannato all'ergastolo
Confessa per sbaglio omicidi in tv, il miliardario Robert Durst condannato all'ergastolo
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni