La catena di supermercati Crai ha annunciato l'immediato ritiro dagli scaffali di tutti i suoi negozi di un lotto di capperi confezionati in barattoli di vetro per  un possibile rischio fisico per i consumatori. Come comunica l'avviso di richiamo pubblicato oggi sullo spazio del sito web del Ministero della Salute dedicato alle allerte alimentari e ai richiami disposti dagli stessi produttori, il ritiro dei capperi si è reso necessario In via cautelativa dopo la segnalazione della possibile presenza di un corpo estraneo nei vasetti. La natura del corpo estraneo  al momento non è stata specificata nell'avviso che risale alla giornata dell'11 novembre. Nel dettaglio, il prodotto in questione sono i capperi in aceto di vino prodotti per la società CRAI SECOM SpA e venduti con lo stesso marchio Crai in vasetti di vetro da 95 grammi (55 grammi sgocciolati). Il lotto interessato dall'avviso è il numero L2429 con data di scadenza o termine minimo di conservazione fissato al 31 agosto 2022.

I capperi sono stati prodotti dalla società specializzata Ponti SpA nello stabilimento di Via Ferrari a Ghemme, in provincia di Novara. L'azienda ha già provveduto al richiamo dai negozi dei prodotti interessati dal ritiro ma per i consumatori che avessero già acquistato le confezioni con il lotto sopra indicato l'avvertenza è  di non consumare l'alimento ma di restituire i vasetti al Punto di Vendita dove lo hanno comprato per una sostituzione con un vasetto di capperi con altro lotto non interessato dal richiamo.