Due nuovi e graditissimi ospiti da qualche settimana popolano il Parco Faunistico La Torbiera di Agrate Conturbia, nel Novarese: stiamo parlando di due piccoli esemplari di leopardo delle nevi. Non si tratta però di esemplari adulti ma di due cuccioli di leopardo delle nevi nati nel mese di agosto, figli di due esemplari importati dall'estero nel centro faunistico italiano. Una specie che trova il suo habitat naturale sull'Himalaya ma che è stato necessario far arrivare nel nostro Paese per poterne conservare la stessa presenza nel mondo. Il gatto delle nevi in effetti è un delle specie animali in via di estinzione che gli esperti stanno cercando di mantenere in vita con progetti specifici. Il parco piemontese partecipa a questa impresa essendo un centro specializzato nella riproduzione  e conservazione delle speco animali in pericolo di estinzione.

La nascita in cattività dei due cuccioli di leopardo delle nevi nel Novarese rientra in un progetto internazionale di conservazione che ha visto coinvolti più attori. I piccoli nati sono un maschio e una femmina che ormai già si muovono liberamente giocando a rincorrersi nel settore a loro riservato nel parco. Al momento ancora non hanno un nome  e n attesa di decidere la loro sorte ora rimangono con i loro genitori che li sorvegliano a vista: papà Chivas e mamma Lotti. Al momento possono stare al sicuro nell'area protetta della Torbiera il cui ambiente naturale facilita non solo la sopravvivenza e la riproduzione degli animali residenti, ma anche quella di specie migratorie in transito. Come spiegano dal centro, "il Parco faunistico ‘La Torbiera' infatti è un lembo di terra salvatasi fortunatamente dall’azione dell’uomo. Esso si compone di una porzione aperta alla visita del pubblico e di un’area protetta, rifugio di animali e piante".