immagine di repertorio.
in foto: immagine di repertorio.

Un neonato di appena 14 giorni di vita e la mamma sono risultati positivi al nuovo Coronavirus e si trovano entrambi ricoverati all'ospedale di Perugia. La donna, di origine straniera e asintomatica, e il piccolo vivono a Terni. Proprio il bambino qualche giorno fa aveva avuto qualche linea di febbre, ma le sue condizioni si sono in seguito stabilizzate ed ora entrambi sono in isolamento al Santa Maria della Misericordia. Al momento sono ancora da accertare le modalità del contagio. Sono però già state adottate le consuete misure precauzionali nei confronti di chi è stato più a contatto con loro. Al momento i casi positivi rilevati a Terni sono sei. L’incremento registrato nel corso delle ultime ore è il più elevato dal 12 maggio scorso.

Non è la prima volta che un neonato viene trovato positivo al Coronavirus. Il primo in Italia è stato registrato nelle Marche: a metà marzo il piccolo, di soli 10 giorni di vita, era stato ricoverato nel reparto di Rianimazione Pediatrica dell'ospedale materno-infantile Salesi di Ancona. Il piccolo è stato sottoposto a un trattamento chirurgico a carico del tratto gastrointestinale prima di essere trasferito nel reparto di Rianimazione pediatrica per il decorso post operatorio e non per la positività. Durante il ricovero è stato poi effettuato il tampone, che ha dato esito positivo, ma le sue condizioni sono sempre state buone.

In tutta l'Umbria sono sei casi in più nelle ultime 24 ore, registrati nei territori comunali di Passignano sul Trasimeno (+3), Spoleto (+1) e Terni (+2). Invariato il numero dei decessi (80) e delle persone guarite (1.363). Proprio a Passignano sul Trasimeno il comune ha disposto con un'ordinanza "fino ad avvenuto espletamento ed esito dei tamponi dei cittadini attualmente in isolamento domiciliare fiduciario e, comunque, fino al 16 agosto" la sospensione "con decorrenza immediata, sia all'interno che all'esterno di attività di pubblico esercizio, eventi di qualsivoglia natura che possano creare assembramenti, incluse feste e cerimonie private e gli intrattenimenti musicali".