Lutto nel mondo della moda, è morto nelle scorse ore Francesco Scervino, padre di Toni Scervino, fondatore con Ermanno Daelli della famosa casa di moda Ermanno Scervino. L’uomo è deceduto a causa di uno shock anafilattico scatenato da una puntura di vespa. La tragedia giovedì mentre Scervino si trovava nell'agriturismo di cui era titolare nel comune di Piombino, in provincia di Livorno. Come ricostruisce il quotidiano La Nazione, l’85enne si trovava tra le piante nel giardino dell’azienda dove trascorreva gran parte del suo tempo dopo essersi ritirato dagli affari quando è stato punto a più riprese da alcune vespe che lo hanno attaccato. Immediati i soccorsi da parte degli altri presenti nella struttura per cercare di curare l’imprenditore che tutti conoscevano come Franco ma purtroppo ogni sforzo si è rivelato inutile.

Per fermare la reazione allergica è stato tentato anche l’uso del cortisone ma il cuore di Francesco Scervino non ha retto allo sforzo. Il dramma si è consumato in pochi minuti nella prima mattinata di ieri, intorno alle 8.30, davanti agli occhi impotenti dei gestori della struttura e degli ospiti dell'agriturismo. Sono stati loro a chiamare anche il 118 ma quando l’ambulanza è giunta sul posto, sopra una collina che guarda la stazione di Populonia da una parte e il Golfo di Baratti dall'altra, i sanitari non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso di Franco Scervino per shock anafilattico. La notizia improvvisa ha sconvolto tutti, grande il dolore per Toni Scervino che dopo essere stato informato della terribile notizia, si è immediatamente corso per un ultimo saluto al padre.