video suggerito
video suggerito

Morta Vera Slepoj, la nota psicologa e scrittrice trovata senza vita in casa dopo un malore

Vera Slepoj è stata trovata morta in casa sua a Padova dopo essere stata vittima di un malore nella notte. “Una perdita non solo per la comunità scientifica, ma anche per la città, dove lei, originaria di Portogruaro, aveva scelto di vivere” ha dichiarato il sindaco di Padova.
A cura di Antonio Palma
38 CONDIVISIONI
Immagine

È morta Vera Slepoj, la nota psicologa e scrittrice è stata trovata senza vita in casa sua a Padova dopo essere stata vittima di un malore. A confermare la notizia il sindaco del comune veneto che ha espresso cordoglio per la scomparsa della settantenne, avvenuta nel cuore della notte tra giovedì 20 e venerdì 21 giugno. “È mancata prematuramente questa notte la psicologa Vera Slepoj. Una perdita non solo per la comunità scientifica, ma anche per la città, dove lei, originaria di Portogruaro, aveva scelto di vivere dopo la laurea nella nostra Università” è il messaggio del primo cittadino.

Dopo la laurea in psicologia all'Università di Padova nel 1977 con una tesi sulla "Devianza e i meccanismi di controllo in una società attuale", Vera Slepoj  si era specializzata in psicoterapia individuale e di gruppo oltre che in sofrologia medica. La svolta della sua carriera lavorativa arriva nei primi anni Ottanta, quando inizia a gestire una propria rubrica sulla rivista specializzata Riza Psicosomatica. Poi il primo libro  “Capire i sentimenti”. Nei libri e testi successivi ha spesso trattato di temi legati a relazioni affettive, problemi sociali e manie e sugli stessi temi è intervenuta spesso anche sui giornali e in televisione.

Docente di Sociologia della Salute presso l'Università degli Studi di Siena, è stata Presidente della Federazione Italiana Psicologi e dell'International Health Observatory, Nel corso della sua carriera, Vera Slepoj ha curato rubriche a tema psicologico in diverse riviste e settimanali ed ha collaborato come editorialista in diversi quotidiani nazionali e locali. Aveva avuto anche una breve parentesi politica candidandosi nel 1999 per Alleanza Nazionale alle Europee e nel 2006 per il Senato dall'Udc.

“Vera Slepoj era molto nota anche per i suoi interventi, sempre molto interessanti e mai banali sui giornali e in televisione: la sua attenzione verso la comunità si era espressa, una ventina di anni fa, anche attraverso l’incarico di assessore alla cultura ai musei e ai servizi sociali della Provincia di Padova” ha aggiunto il sindaco, concludendo: “Ci mancheranno il suo entusiasmo e la sua simpatia, così come la sua capacità di trattare in modo chiaro e divulgativo temi importanti come le relazioni affettive e altre complesse problematiche sociali”.

38 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views