Un improvviso temporale accompagnato da una violenta grandinata si è scatenato nelle scorse ore lungo le coste del Salento, colpendo in particolare il litorale di Porto Cesareo, lungo il litorale ionico in provincia di Lecce, dove decine di bagnati sono stati costretti a una repentina fuga dalle spiagge. Come si vede da diversi video girati coi telefoni e pubblicati sui social, in pochi attimi il cielo è stato oscurato da minacciose nubi nere e subito dopo al suolo si è scatenata una violentissima grandinata che ha costretto tutti a cercare rifugio e riparasi in luoghi di fortuna. L'ondata di maltempo si è scatenata intorno alle 16 di oggi, sabato 25 luglio, quando tra sabbia e ombrelloni sono piovuti enormi chicchi di grandine grossi come palline da golf. Segnalati anche diversi danni soprattutto alle carrozzerie delle auto sorprese all'aperto ma fortunatamente non si segnalano feriti

Il maltempo era atteso in Puglia nel pomeriggio anche se nessuno si aspettava fenomeni cosi intensi e in molti non avevano voluto rinunciare a scendere in spiaggia. Poco prima della grandinata di Porto cesareo il maltempo aveva colpito con un violento nubifragio la stessa costa ionica, qualche chilometro più a nord, dove si è assistito a una vera e propria bomba d'acqua che ha allagato sottopassi e strade e isolato alcune strutture ricettive a Manduria, in provincia di Taranto. Diverse le chiamate di soccorso ai vigili del fuoco e altrettanti gli interventi dei pompieri in tutta la zona per liberare strade e locali dall'acqua .