Una scena quatomeno particolare, quella a cui si sono trovati di fronte i carabinieri di Gallipoli. I militari della provincia di Lecce stavano facendo dei controlli di routine quando hanno fermato un furgone e hanno richiesto che venisse aperto lo sportello posteriore per alcuni accertamenti. Dentro la vettura hanno quindi scoperto un uomo legato, imbavagagliato e bendato. Un ritrovamento che farebbe subito pensare ad un sequestro di persona, ma le cose (per fortuna) non stavano esattamente così.

Subito i ragazzi a bordo del furgone hanno infatti chiarito la situazione: quell'uomo legato nel furgoncino, seduto su un secchio, con un faro puntato e una telecamera che lo riprendeva non era altro che un loro amico, futuro sposo. Nessun reato dunque, solo un addio al celibato in corso. Quando gli amici hanno quindi spiegato quale fosse lo scopo di quel "rapimento", i carabinieri hanno lasciato andare il furgoncino (con tanto di malcapitato promesso sposo bendato e imbavagliato all'interno) lasciando proseguire i festeggiamenti per l'addio al celibato.