video suggerito
video suggerito

Incidente Rosignano, il casellante sopravvissuto: “Davo il resto a un cliente, poi la gran botta”

Parla il casellante rimasto ferito nel tragico incidente avvenuto domenica sulla A-12 all’altezza di Rosignano Marittima, nel quale sono morte tre persone. “All’inizio pensavo fosse un camion…”
A cura di Biagio Chiariello
615 CONDIVISIONI
Immagine

"Ho sentito un gran botta, non sono neanche riuscito a realizzare cosa fosse che ho visto la cabina come venirmi addosso". A parlare è il casellante sopravvissuto allo schianto avvenuto domenica 2 giuggno sull'A12 al casello di Rosignano Marittimo, in provincia di Livorno, dove sono morte 3 persone e altre sei sono rimaste ferite.

Istintivamente ho messo le mani in alto per proteggermi, il tutto è durato 4/5 secondi. Poi quando tutto si è fermato mi sono accorto che davanti a me non c'era più il vetro", ricorda a Tgcom.

Nell'incidente sono deceduti marito e moglie tedeschi di 61 e 68 anni, entrambi di Ausburg, che con la loro Honda viaggiavano verso Roma: le telecamere di videosorveglianza hanno ripreso la vettura che arriva senza frenare e impatta a forte velocità contro un'altra auto, una Fiat 500, ferma al casello guidata da un 21enne di Firenze che è purtroppo deceduto.

Il casellante ha visto improvvisamente la cabina crollargli addosso: "Sentivo le persone urlare, poi ho visto il sangue gocciolarmi dalla fronte, ho riportato tagli alla mano destra" dice. "Inizialmente pensavo fosse stato un camion a travolgere la cabina. Pensavo che si fosse accartocciata, ma in realtà ha solo cambiato asse di inclinazione infatti io sono rimasto seduto in quei 4/5 secondi" ricorda.

La fidanzata del 21enne, che era alla guida, si è salvata perché l’impatto è avvenuto sulla parte destra dell’auto. "L'ho vista in ambulanza con me, era sotto choc" racconta ancora il casellante. In quel momento "stavo dando il resto a un cliente, forse era svizzero. È stata l'ultima persona che ho visto prima dell'intervento dei soccorsi" dice.

     

615 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views