È di poche ore fa la notizia, riportata da Blogsicilia, di una rarissima malformazione neonatale rilevata all'ospedale di Gela. Una giovane donna siciliana (senza alcun problema fisico apparente) ha infatti dato alla luce un neonato senza sesso, con "organi genitali incerti", che i medici del reparto di Ostetricia e Ginecologia hanno definito di "sesso ambiguo". Una patologia rarissima (le probabilità che accada sono di una su cinquemila) che obbligherà il neonato a nuovi esami clinici, che dovrebbero riuscire ad accertare la sua "vera natura". Per questo motivo, il primario ne ha disposto il trasferimento presso una struttura specializzata di Palermo, che effettuerà verifiche anche sui giovani genitori, che hanno confermato l'assenza di problemi durante i mesi di gravidanza (cosa del resto certificata anche dalle ecografie). Al momento non si hanno ulteriori particolari, con le condizioni di salute del neonato che sembrano complessivamente buone, dopo un parto che del resto non sembrava presentare particolari problemi.