147 CONDIVISIONI
20 Agosto 2021
19:53

Ignorano l’area interdetta per un bagno ma il costone di roccia frana, 32 bagnanti salvati ad Ancona

Il gruppo infatti aveva ignorato completamente il divieto che vige in zona ma per loro sfortuna durante la tarda  mattinata di venerdì la falesia ha ceduto più volte con una pioggia di pietre che ha rischiato di colpirli. Soccorsi e trasportati via mare in una zona sicura sui litorali limitrofi.
A cura di Antonio Palma
147 CONDIVISIONI

Attimi di paura oggi per alcune decine di bagnanti sorpresi da una improvvisa frana staccatasi da un costone di roccia a strapiombo sulla spiaggia mentre si rilassavano lungo un'area interdetta nella zona del Trave, ad Ancona. Il gruppo infatti aveva ignorato completamente il divieto che vige in zona ma per loro sfortuna durante la tarda  mattinata di venerdì la falesia ha ceduto più volte con una pioggia di pietre che ha rischiato di colpirli. Dopo l'allarme lanciato da alcuni diportisti che erano sulle imbarcazioni ormeggiate poco lontano dalla riva, sul luogo è intervenuta la guardia Costiera con l'unità A83 per accertamenti del caso. A trarre in salvo i bagnanti incauti però è stato il Gommone Salvamento 0821 di Portonovo, il primo a intervenire, che ha subito caricato a bordo i 32 bagnanti presenti nell'area interdetta trasferendoli poi in una zona sicura sui litorali limitrofi.

Sul luogo anche la Croce Verde di Castelfidardo e il 118, ma fortunatamente non si sono registrati danni a cose o persone. Secondo quanto ricostruito, incuranti del divieto, molti dei bagnanti avevano comunque sistemato sul posto i loro teli ed altro sulla spiaggia creando una situazione di pericolo. Il cedimento della falesia infatti è stato improvviso ed è avvenuto proprio nell'area della spiaggia interdetta che molti di loro avevano scelto per la giornata al mare. Dopo il boato c'è stato il fuggi fuggi generale. Anche le operazioni di soccorso, seppur tempestive, non sono state agevoli perché la falesia ha ceduto ripetutamente anche durante le fasi di intervento. La frana che si è innescata intorno a mezzogiorno, poi ha continuato a muoversi e i massi sono arrivati fino al mare.

147 CONDIVISIONI
Masso enorme frana sulla strada ad Anacapri
Masso enorme frana sulla strada ad Anacapri
Maltempo, a Capri macigno frana sulla strada. A Poggioreale crolla un albero
Maltempo, a Capri macigno frana sulla strada. A Poggioreale crolla un albero
Maltempo Sicilia, a Sciacca auto trascinate dal fango e muri crollati. Allerta prefetto: “Non uscire”
Maltempo Sicilia, a Sciacca auto trascinate dal fango e muri crollati. Allerta prefetto: “Non uscire”
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni