Foto di repertorio
in foto: Foto di repertorio

Non è probabilmente iniziato nel migliore del modi “il giorno più bello” di Marco e Letizia, una coppia che lunedì ha detto “sì” in Municipio a Gavorrano, un comune nella provincia di Grosseto, davanti a parenti e amici. In Municipio i due sposini non sono arrivati, come solitamente accade o come comunque avrebbero voluto, a bordo delle loro auto addobbate con fiori e coccarde bianche, ma a piedi. Perché? Alcune delle auto degli sposi sono andate distrutte la stessa mattina del matrimonio. A raccontare quanto accaduto lunedì a Gavorrano è il quotidiano locale “La Nazione”. Le auto che avrebbero formato il corteo nuziale erano ormai pronte per partire e raggiungere il Comune, quando a una certo punto sposi e invitati hanno sentito un rumore che arrivava dalla strada. Una scena apocalittica si è presentata ai loro occhi: un’autogru presente sul posto per dei lavori nel fare manovra aveva colpito sulla fiancata tre dell’auto degli sposi “aprendole” come scatole di sardine. Una delle auto addirittura è stata spostata di una quindicina di metri. Sul posto sono intervenuti carabinieri e polizia municipale.

Fortunatamente nessuno è rimasto ferito – “Per fortuna – ha raccontato al quotidiano lo sposo Marco – sulle tre auto, sia quella della sposa che quella dove sarei dovuto salire io e l’altra del suocero, non era ancora salito nessuno altrimenti poteva trasformarsi tutto in una tragedia. Una scena raccapricciante che ci ricorderemo”, ha detto spiegando che uno degli invitati a quel punto ha chiamato l’ufficiale che avrebbe dovuto celebrare il matrimonio spiegando la situazione e chiedendo con cortesia di aspettare un po’. E alla fine Marco e Letizia, mentre il carroattrezzi portava via le loro auto, sono arrivati nella sala del Municipio per sposarsi, ma lo hanno fatto a piedi insieme ai loro invitati.