Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Il cadavere di un uomo carbonizzato è stato trovato nella mattinata di domenica 19 gennaio 2020 in località Simeone, nelle campagne che circondano Torremaggiore, nella provincia di Foggia. Il corpo dell’uomo, a quanto si apprende, era in un'auto completamente distrutta dalle fiamme. Secondo le prime informazioni trapelate, la persona trovata senza vita nell'auto bruciata potrebbe essere un uomo di cui non si avevano più notizie dal pomeriggio del 17 gennaio scorso e che aveva piccoli precedenti penali. Il corpo è stato notato da un cacciatore della zona che ha dato subito l'allarme ai Carabinieri. A quanto si apprende, il corpo era riverso sul terreno accanto all’auto distrutta nell'incendio.

Indagini dei carabinieri: gesto estremo o omicidio? – Era stata la moglie, nella giornata di ieri, a denunciarne la scomparsa ai Carabinieri, che ora hanno avviato le indagini per cercare di stabilire se si tratti di un gesto estremo compiuto dall'uomo o di un omicidio.  "Al momento – dicono gli inquirenti – non vi sono evidenze per parlare di assassinio. Saranno gli esami medico-legali e della polizia scientifica a fare chiarezza sull'accaduto". L'episodio  preoccupa anche per l'escalation criminale che dall'inizio dell'anno ha colpito Foggia e la Capitanata.