Attimi di terrore per una donna di quarantacinque a Firenze, che due giorni fa ha denunciato di aver subito un tentativo di rapina da parte di un uomo mentre si trovava in auto. Probabilmente il malvivente avrebbe voluto rubare l’auto senza accorgersi che sul sedile posteriore c’era anche un bambino di cinque anni. A quanto emerso, la signora è stata aggredita dal malvivente mentre si trovava ferma con l’auto. Dopo aver aperto lo sportello lato passeggero dell’auto il malvivente ha spintonato la donna alla guida nel tentativo di farla uscire e rubarle la vettura. Non riuscendoci, mentre la donna urlava cercando aiuto, il ladro è poi scappato con la borsa della vittima. Il tentativo di furto è avvenuto mercoledì pomeriggio intorno alle 17.30 in via Grecchi a Firenze.

Il ladro messo in fuga da un settantenne e un turista – In base al racconto della quarantacinquenne, il malvivente in un primo momento non si sarebbe reso conto della presenza del bimbo sul sedile posteriore dell’auto. Poi, dopo aver rinunciato al furto dell’auto e aver frugato sui sedili, sarebbe scappato. La sua fuga ha insospettito le persone in strada tanto che il malvivente prima è stato inseguito da un uomo di settanta anni e poi anche da un turista svizzero di trentacinque anni. Vistosi raggiunto da quest'ultimo, ha abbandonato la borsa ed è corso via. È stato il turista dunque a recuperare la borsa e restituirla alla legittima proprietaria. Sull'episodio sono in corso indagini della polizia. Stando ai primi elementi raccolti, il ladro sarebbe un uomo di circa sessanta anni, dall'andatura claudicante, probabilmente originario dell'Est Europa.