In uno scatto di ira, dopo aver continuamente e inutilmente richiamo all'attenzione un suo studente, un professore di scuola superiore avrebbe pesantemente schiaffeggiato il 15enne in classe davanti a tutti i suoi compagni. L'episodio sarebbe avvenuto questa mattina, venerdì 17 gennaio,  in un istituto professionale di Firenze dove sono accorsi anche i carabinieri, allertati dai genitori del ragazzo. L'adolescente infatti, subito dopo l'accaduto, ha chiamato il padre per raccontare l'episodio e il genitore a sua volta si è rivolto alle forze dell'ordine. Il ragazzo è stato poi accompagnato anche in ospedale dove i medici del pronto soccorso, dopo averlo visitato, lo hanno dimesso e gli hanno dato una prognosi di 3 giorni. Il docente invece è stato identificato a scuola dai militari e ora rischia una denuncia per abuso dei mezzi di correzione.

I militari della stazione di Campo di Marte, intervenuti nella scuola, infatti hanno inviato segnalazione alla procura della Repubblica che ore potrebbe indagare il docente in quanto il reato ipotizzato è perseguibile d'ufficio. Ad ogni modo anche la famiglia del ragazzo avrebbe annunciato di volersi rivolgere ad un legale per presentare una querela a carico dell'insegnante. Secondo una prima ricostruzione, dell'accaduto, il prof avrebbe invitato più volte l'alunno a stare seduto al banco in maniera composta durante la lezione ma senza ottenere risultati. Di fronte all'ennesimo rifiuto del giovane lo avrebbe schiaffeggiato. Non è escluso che i carabinieri decidano di raccogliere le testimonianze degli altri studenti presenti nella classe per stabilire l'esatta dinamica dei fatti.