669 CONDIVISIONI
30 Settembre 2019
09:14

Firenze, fratelli trovati morti dal padre in hotel: indagato un farmacista

I fatti all’hotel Minerva in pieno centro, dove i ragazzi belgi di 22 e 27 anni erano in vacanza col padre e la compagna di quest’ultimo, madre di uno dei due giovani. La Squadra Mobile ha identificato la farmacia che avrebbe venduto ai due fratellastri deceduti farmaci senza ricetta: indagato un farmacista per omicidio colposo.
A cura di Biagio Chiariello
669 CONDIVISIONI

Il padre li aspettava in centro con la sua compagna; così ha provato a chiamarli presso la loro camera in un albergo di lusso di Firenze: nessuna risposta. L’uomo è andato a cercarli e ha fatto la terribile scoperta: i due figli, Dries e Robbe De Ceuster, 27 e 22 anni, erano morti, i corpi riversi sul letto. Secondo i primi accertamenti, il duplice decesso è avvenuto durante la notte tra sabato e domenica. Accanto ai cadaveri dei due giovani di Anversa, in Belgio, bottiglie di birra vuote e farmaci, un paio di scatole di analgesici a base di oppiogeni (l'Oxicodone cloridrato=, che uniti all’alcol possono provocare reazioni paragonabili alla droga. Sul registro degli indagati è finito un farmacista che avrebbe venduto i farmaci ai due fratelli.

La polizia indaga a 360 gradi. Degli ultimi minuti è la notizia secondo cui sarebbe indagato per omicidio colposo il farmacista che avrebbe venduto, senza prescrizione medica, le confezioni di analgesico ai due fratelli. Al momento non vi sarebbero altri indagati. Mercoledì prossimo il pm Giacomo Pestelli conferirà l'incarico al medico legale per eseguire l'autopsia. Intanto, la squadra mobile e polizia scientifica, oltre ai controlli che stanno svolgendo, ovviamente, stanno sentendo i genitori. I due fratelli erano figli dello stesso padre e di madri diverse, una delle quali è proprio l'attuale compagna dell'uomo. Risiedevano al Grand Hotel Minerva, un 4 stelle, in prossimità di piazza Santa Maria Novella, non molto lontano dalla stazione ferroviaria, ma anche vicino al Duomo e al Palazzo degli Uffizi.

Li sentivo russare, pensavo dormissero e li ho lasciati in pace”, ha raccontato disperato agli investigatori De Ceuster senior, imprenditore belga. Secondo il racconto dell’uomo, i figli sabato sera hanno cenato con lui e la sua compagna in un ristorante di Firenze. Poi tutti insieme sono tornati in albero: erano passate le 22.30 e i due ragazzi sembravano tranquilli. Non è escluso che i fratelli siano usciti nuovamente per acquistare gli alcolici e/o i farmaci a base di oppio. Il genitore e la compagna dormivano in un’altra stanza dello stesso hotel.

Nelle prossime ore dovrebbero essere acquisiti i tabulati dei telefoni cellulari dei ragazzi, per verificare le chiamate in entrata e in uscita e ricostruire gli ultimi contatti. Al vaglio anche le registrazioni delle telecamere di videosorveglianza interna ed esterna dell'hotel. Gli investigatori hanno già individuato la farmacia dove sarebbero stati venduti senza prescrizione i farmaci trovati nella camera, e adesso si indaga anche su questo aspetto. La posizione del farmacista è, come detto, al vaglio della procura di Firenze. Pare che uno dei fratelli ne avrebbe fatto richiesta, parlando di un "dolore conseguente a un intervento chirurgico a un braccio". Il fascicolo è in mano al pm Giacomo Pestelli che nelle prossime ore affiderà l'autopsia sui corpi delle due vittime.

669 CONDIVISIONI
Funerali Leonardo e Antonella, i fratelli morti nell'incidente di Massafra: “Eravate uniti e sorridenti”
Funerali Leonardo e Antonella, i fratelli morti nell'incidente di Massafra: “Eravate uniti e sorridenti”
Omicidio Paolo Stasi: confermato sequestro di pistola e soldi trovati in casa del 18enne indagato
Omicidio Paolo Stasi: confermato sequestro di pistola e soldi trovati in casa del 18enne indagato
"Fa pentire tuo padre": la lettera del fratello di Peppino Impastato alla figlia di Messina Denaro
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni