Attraverso il proprio portale dedicato agli avvisi di sicurezza e ai Richiami di prodotti alimentari, il Ministero della salute ha annunciato l’immediato ritiro dagli scaffali dei negozi di un lotto di crema Tartufetta a marchio T&C Tentazioni per la possibile presenza di allergeni non dichiarati in etichetta. Il richiamo dunque è stato deciso a causa di una etichettatura sbagliata del prodotto che tra gli ingredienti quindi non identifica l’allergene pesce che però è presente nel prodotto commercializzato.

Nel dettaglio, oggetto del richiamo e il lotto numero L. 25121 della Tartufetta T&C Tentazioni prodotto dalla ditta T&C s.r.l. nel proprio stabilimento di Acqualagna, in provincia di Pesaro e Urbino (Marchio di identificazione IT 11/032). Si tratta di confezioni vendute in vasetti di vetro da 80 grammi ciascuno con data di scadenza o termine minimo di conservazione fissato al 5 marzo 2024. Come recita l’avviso di richiamo datato 20 novembre 2020, a generare l’errore è stato uno scambio di etichetta tra due prodotti affini dello stesso marchio in fase di produzione.

In particolare “Il prodotto neu tartufata 80 con Lotto 25120 è stato etichettato in data 27/98720202 con codice 0626 relativo al prodotto tartufata 80 g (brand Tentazioni Lotto 25121). Parte di quest’ultimo lotto è stato etichettato con etichetta del prodotto Tartufetta 80g” quindi “ il Prodotto potrebbe essere non correttamente etichettato, in particolare potrebbe non riportare l’allergene pesce, in realtà presente nel prodotto”. Come sempre chi avesse già acquistato il prodotto oggetto del richiamo non deve consumarlo ma riportarlo nel punto vendita.