Dramma in montagna nelle scorse ore in Alto Adige dove un alpinista di 54 anni è morto tragicamente dopo essere precipitato sul monte Collalto nelle Alpi Pusteresi, nel gruppo delle Vedrette di Ries in valle Aurina. La vittima è un alpinista altoatesino, Norbert Unterhuber che in quel momento si trovava sulle alpi insieme alla moglie. La donna purtroppo ha assistito all’intera drammatica sequenza che ha portato alla morte dell’uomo senza poter fare nulla. Il dramma infatti si è consumato in pochi attimi nel primo pomeriggio di oggi domenica 13 settembre, poco dopo le 13.

L’alpinista, originario di Perca, nella provincia autonoma di Bolzano, in un punto esposto è scivolato e, per motivi tutti da accertare, è precipitato per oltre 150 metri. Terribile l’impatto col terreno che si è rivelato fatale. Il cinquantaquattrenne è morto sul colpo. Inutili per lui i successivi soccorsi medici allertati dalla stessa donna che era presente. Sul posto sono giunti poco dopo i sanitari con l'elisoccorso Pelikan e gli uomini soccorso alpino di Campo Tures ma i soccorritori hanno solo potuto constartene il decesso e recuperare la salma della vittima. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri per gli accertamenti del caso.

Purtroppo si tratta del secondo incidente mortale in appena 24 ore sule montagne dell’Alto Adige. Nella giornata di sabato aveva perso la vita in montagna un’altra alpinista altoatesina, la 35enne Barbara Kinigadner, precipitata dalla parete più ripida dello Sciliar, la Burgstallkante, durante una scalata a quota 2.400 metri.