9.253 CONDIVISIONI
3 Giugno 2022
21:50

Doppio cognome, nata a Lecce la prima bimba registrata dopo la sentenza della Corte Costituzionale

È di Lecce uno dei primi bimbi registrati con il cognome di entrambi i genitori, dopo la sentenza della Corte Costituzionale: si stratta di una bambina, nata martedì.
A cura di Annalisa Cangemi
9.253 CONDIVISIONI

Dopo la pubblicazione della sentenza 131 della Corte Costituzionale sul doppio cognome ai nuovi nati, che pone fine all'automatismo dall'attribuzione del solo cognome paterno, arriva il primo caso di registrazione all'Anagrafe di un neonato con due cognomi, quello del padre e quello della madre.

Si tratta di una bambina nata nel Salento, all'ospedale Vito Fazzi di Lecce, per la quale è stata applicata la sentenza della Consulta del 27 aprile scorso, che dopo essere stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale numero 22 del 1 giugno ha cancellato tutte le norme precedenti, ed è diventata immediatamente legge. La piccola è venuta alla luce il 31 maggio scorso ed è dimessa nella giornata di oggi dai medici del principale ospedale salentino. A dare conferma della notizia è la Asl di Lecce.

Con questa decisione i giudici hanno dichiarato illegittime le norme che non consentono ai genitori, di comune accordo, di attribuire al figlio il solo cognome della madre e che, in mancanza di intesa, impongono il solo cognome del padre, anziché quello di entrambi i genitori. L'illegittimità costituzionale è stata estesa anche alle norme sull'attribuzione del cognome al figlio nato nel matrimonio e al figlio adottato.

In particolare, la Corte ha ritenuto discriminatoria e lesiva dell'identità del figlio la regola che attribuisce al neonato automaticamente il cognome del padre, precisando che, in osservanza del principio di uguaglianza e nell'interesse del figlio, entrambi i genitori devono poter condividere la scelta sul suo cognome, come elemento fondamentale dell'identità personale.

I giudici hanno stabilito che il cognome del figlio "deve comporsi con i cognomi dei genitori", nell'ordine dagli stessi deciso, a meno che non decidano insieme di attribuire soltanto il cognome di uno dei due. Ed è a questo che si sono attenuti la mamma e il papà della bimba nata a Lecce martedì scorso, che hanno deciso di registrarla con il cognome della mamma al primo posto, seguito da quello del papà.

Ora spetterà al Parlamento legiferare in materia, stabilendo cosa fare per esempio nei casi di mancato accordo. Per il momento le eventuali controversie saranno risolte dal giudice, fino a quando una legge non indicherà altri criteri. Nelle motivazioni i giudici della Corte Costituzionale hanno del resto rivolto un appello al legislatore, chiedendo un "impellente'‘ intervento per capire cosa fare nelle generazioni future, per "impedire che l'attribuzione del cognome di entrambi i genitori comporti, nel succedersi delle generazioni, un meccanismo moltiplicatore che sarebbe lesivo della funzione identitaria del cognome".

9.253 CONDIVISIONI
Giulia, Silvia e il doppio cognome alla figlia:
Giulia, Silvia e il doppio cognome alla figlia: "Serve una legge, non vogliamo adottare i nostri figli"
Chi è Silvana Sciarra, la nuova presidente della Corte Costituzionale
Chi è Silvana Sciarra, la nuova presidente della Corte Costituzionale
Giulia, Silvia e il doppio cognome alla figlia:
Giulia, Silvia e il doppio cognome alla figlia: "Era già nostra, ma abbiamo dovuto adottarla"
250.008 di Beppe Facchini
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni