Nuovo grave incidente in montagna. Stamattina una donna savonese di 41 anni ha perso la vita cadendo accidentalmente mentre stava facendo un'escursione lungo il sentiero che dalla forcella Pordoi porta al sottostante passo Pordoi. La vittima – hanno reso noto gli uomini del Soccorso Alpino – si trovava da sola poco sotto il rifugio Forcella Pordoi, quando è scivolata per un ripidissimo pendio ed è rotolata per una ventina di metri sul ghiaione. L'allarme al 112 è stato lanciato dal gestore del rifugio intorno alle 10 e 15.

Il coordinatore dell'Area operativa Trentino settentrionale del Soccorso alpino ha chiesto l'intervento dell'elicottero che ha sbarcato sul posto l'equipe medica, il tecnico di elisoccorso e due operatori della Stazione Alta Val di Fassa del Soccorso Alpino. Per la donna, tuttavia, non c'era ormai nulla da fare: sono infatti risultate fatali le ferite riportate nella caduta. Dopo il nullaosta del magistrato, la salma è stata ricomposta ed elitrasportata alla camera mortuaria di Canazei.

Ieri un alpinista tedesco di 21 anni ha perso la vita precipitando per circa 300 metri dal versante svizzero del Monte Polluce (4.091 metri), nel massiccio del Monte Rosa. Insieme a  lui un compagno di scalata, che è rimasto illeso. L’incidente è avvenuto in discesa mentre i due appassionati, che non erano legati in quel momento, procedevano verso il passo di Verra, al confine con la Val d’Ayas (Aosta). Ad intervenire i soccorritori di Air Zermatt che non hanno potuto fare altro che constatare la morte del giovane. Sull’accaduto è stata aperta un’inchiesta per accertarne le cause.