L’emergenza Coronavirus in Piemonte ha raggiunto una situazione estrema. Oggi la Regione ha contattato i vertici dell'Esercito per intervenire a supporto del sistema sanitario. Di fronte alla crescita continua dei ricoveri, si chiede aiuto ai militari per rispondere alla necessità di posti letto per i malati meno gravi. E le autorità faranno quindi appello alla loro capacità organizzativa e alle strutture di cui dispongono per allestire strutture modulari all'interno di container o ospedali da campo per garantire il ricovero dei pazienti Covid che le ambulanze stanno facendo arrivare a getto continuo.

Covid, la situazione in Piemonte: nuovi casi, morti, ricoverati

Sono saliti a 62.445 (+ 2827 rispetto a ieri) i casi di persone  risultate positive al Covid in Piemonte. Dei nuovi casi 1276 (45%) sono asintomatici. I ricoverati in terapia intensiva sono 135 (+14 rispetto a ieri). I tamponi diagnostici finora processati sono 984.720 (+16.673 rispetto a ieri),di cui 536.779 risultati negativi. 19 sono i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 4 verificatosi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid). La suddivisione complessiva dei casi su base provinciale diventa: 6125 Alessandria, 3130 Asti, 2038 Biella, 7664 Cuneo, 5246 Novara, 32921 Torino, 2422 Vercelli, 1814 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 449 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 636 casi sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.