Tamponi per il coronavirus a tappeto su tutti i dipendenti e pazienti dell'Azienda sanitaria locale per individuare ogni singolo caso positivo e mettere fine alla diffusione del contagio. È quanto stanno facendo alla Ulss 2 veneta come parte della campagna di screening esteso contro il covid-19 voluta dal Presidente della Regione Luca Zaia. A comunicarlo è stata la stessa asl trevigiana spiegando: "Siamo partiti con l’effettuazione di circa 200 tamponi al giorno da parte dell’équipe di Microbiologia, per arrivare ai circa 1.000 tamponi al giorno attuali". "L’équipe del dottor Rigoli, cui va un sentito ringraziamento, lavora, attualmente, h24, su turni di otto ore, con una linea di lavoro dedicata per le urgenze" ha dichiarato il direttore generale Benazzi, annunciando. "Da qualche giorno abbiamo attivato anche i test rapidi, attualmente in fase di sperimentazione nel Pronto Soccorso di Treviso. Questi test permettono di accorciare notevolmente il tempo di risposta: in un’ora, infatti, si conosce l’esito. Ne abbiamo fatti 113, tutti su pazienti sintomatici, con 52 positività rilevate”.

In totale "i tamponi effettuati ad oggi nella nostra Ulss sono oltre 7.000 questi 1.100, pari 15,7%, sono risultati positivi" ha poi rivelato lo stesso direttore generale spiegando però che al momento non esiste il dato disaggregato che rivela la percentuale tra pazienti e dipendenti Uls. Secondo il programma di screening a tappeto negli ospedali veneti, è prevista l’effettuazione del tampone agli operatori di tutte le Unità Operative non ancora testati per identificare precocemente le eventualità positività in operatori asintomatici. Complessivamente saranno fatti circa 300 tamponi al giorno sui sanitari mentre, per quanto riguarda i pazienti ospedalieri, i tamponi vengono eseguiti al fine di diagnosticare i quadri indicativi di Covid dai diversi reparti, in particolare Pronto Soccorso, Malattie Infettive, Pneumologia, Medicina, Geriatria.

Programmi speciali per test CoVid-19 anche su addetti socio sanitari che operano a livello distrettuale (Adi, Case di riposo etc) e sui Medici di medicina generale, Pediatri di libera scelta, Medici della continuità assistenziale e Farmacisti per un totale di circa cento al giorno, fino a completamento totale della screening

tot. contagiati 105.792
31 marzo 2.107
tot. guariti 15.729
31 marzo 1.109
tot. deceduti 12.428
31 marzo 837