274 CONDIVISIONI
15 Aprile 2020
15:53

Chirurgo carica fidanzata nel bagagliaio e pubblica video sui social. “Gettata ombra su noi medici”

Il chirurgo veronese e lo “scherzo” del bagagliaio per sfuggire a controlli. Furente la reazione del presidente dell’Ordine dei Medici di Verona, Carlo Rugiu: “Fatti che gettano un’ombra su noi medici”. Anche la clinica dove il professionista lavora ha preso le distanze dal comportamento del medico. Ora si valutano sanzioni.
A cura di Biagio Chiariello
274 CONDIVISIONI

Non gli è bastato nascondere la compagna nel bagagliaio dell’auto per andare festeggiare il compleanno a casa del figlio di lei, ha pure postato un video su Instagram in cui mostra la donna uscire dal veicolo per eludere i controlli della polizia. Protagonista della tanto bizzarra quanto deprecabile vicenda un chirurgo estetico di Verona (il cui profilo non è più visualizzabile online). Ora il medico rischia grosso. "In casi come questo il primo passo è verificare se il professionista in questione sia iscritto all'Ordine dei Medici Verona e, in caso affermativo, convocarlo per un chiarimento, a seguito del quale il Presidente porta l'episodio all'attenzione del Consiglio per stabilire se ha o meno una rilevanza disciplinare", ha detto il presidente dell'Ordine dei Medici di Verona, Carlo Rugiu. Il medico successivamente ha bloccato il suo profilo Instagram, che fino a ieri era pubblico. "Non c'è dubbio – ha aggiunto Rugiu – che in questo momento fatti del genere gettano ombra su una categoria professionale che si sta impegnando con abnegazione e senso del dovere, spendendosi oltre ogni limite, e talvolta in carenza di adeguate protezioni, per far fronte all'emergenza Covid-19″.

Anche la clinica dove il professionista lavora ha preso le distanze dal comportamento del medico. In una nota la direzione ha precisato che questi non è un dipendente della Clinica, “ma un libero professionista e che, come altri, utilizza le sale operatorie della struttura al bisogno ed in forma privata”. L'uomo ha spiegato di aver nascosto la compagna nel bagagliaio dell'auto per fare una sorpresa al figlio, che abita non distante da casa sua. “Io video l’ho pubblicato io, ingenuamente, stupidamente… ma è stato uno scherzo! So bene in che periodo viviamo”, ha spiegato a L'Arena. “Siamo in quarantena rigida tutti. Ho pensato che nessun altro avrebbe rischiato, perché è stato fatto tutto all’interno della famiglia. Avrò sbagliato, ma molto di quanto scritto dalla signora Lucarelli [che aveva reso pubblico il video su Facebook] non è corretto. La storia è diventata una cosa enorme, come se avessi ucciso cinquanta cristiani”.

274 CONDIVISIONI
Vittorio Iacovacci ucciso in Congo, la fidanzata: "Non accetterò zone d'ombra nelle indagini"
Vittorio Iacovacci ucciso in Congo, la fidanzata: "Non accetterò zone d'ombra nelle indagini"
"Abboffate di mazzate medici e infermieri che vaccinano" vergognose minacce su TikTok
"Abboffate di mazzate medici e infermieri che vaccinano" vergognose minacce su TikTok
Candid camera in strada e video pubblicati sui social, 17 arrestati in Iran
Candid camera in strada e video pubblicati sui social, 17 arrestati in Iran
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni