Una aggressione brutale, apparentemente senza motivo, che costringe due ragazzi in ospedale. È accaduto a Cerignola, nel Foggiano, dove nelle vicinanze della villa comunale due ragazzi giovanissimi sono stati avvicinati da sconosciuti e aggrediti. Le vittime del pestaggio hanno diciassette e diciannove anni, i responsabili dell’aggressione sarebbero dei coetanei. I due giovani sono stati condotti in ospedale nel comune ofantino: il minorenne è stato dimesso con prognosi di 30 giorni per una frattura del setto nasale, il ragazzo più grande invece è stato trasferito all'ospedale di San Giovanni Rotondo per una sospetta frattura della mandibola.

Sull'episodio indagano i Carabinieri – La ricostruzione del pestaggio è attualmente al vaglio dei carabinieri. Secondo le prime informazioni trapelate, il pestaggio sarebbe avvenuto nella tarda serata di sabato, quando le due vittime erano i compagnia di alcuni amici a Cerignola. Improvvisamente sarebbero stati picchiati da alcuni coetanei che nessuno dei presenti ha saputo riconoscere. Sono attualmente in corso le ricerche degli aggressori e si spera che un aiuto possa arrivare dai filmati delle telecamere di sicurezza installate nella zona.

Un'altra aggressione ai danni di minorenni a Foggia – Oltre a quella di Cerignola, un’altra aggressione, anche in questo caso apparentemente senza motivo, si è consumata a Foggia durante una festa di fine estate in un parco cittadino. Anche in questo caso i protagonisti sono giovanissimi: un gruppo di adolescenti avrebbe aggredito due minori, di diciassette e sedici anni. Il più grande ha riportato ferite giudicate guaribili in 10 giorni.