514 CONDIVISIONI
25 Maggio 2022
15:52

Badante contagiato e morto di covid, parenti chiedono risarcimento milionario all’anziano

Secondo la famiglia, infatti, pur avendolo regolarmente assunto, il datore di lavoro non avrebbe garantito la sicurezza fisica del suo dipendente.
A cura di Antonio Palma
514 CONDIVISIONI

Era stato contagiato dal coronavirus durante il lavoro da badante in casa di un anziano ed è morto poco dopo per le conseguenze della covid, per questo i parenti di un uomo deceduto lo scorso anno hanno trascinato in giudizio il suo datore di lavoro chiedendo un risarcimento milionario per violazioni in materia di prevenzione degli infortuni sul lavoro Secondo la famiglia, infatti, pur avendolo regolarmente assunto, il datore di lavoro non avrebbe garantito la sicurezza fisica del suo dipendente.

La causa partirà domani davanti al giudice del Lavoro del Tribunale di Ravenna, come riportato dal Resto del Carlino, e vede tra i soggetti citati oltre all'anziano anche l'assicurazione di questi e l'Inail. Il procedimento giudiziario infatti è stato intentato dopo che la richiesta di incassare il premio dell’assicurazione è stato respinto in quanto i periti non hanno accertato una correlazione diretta tra l'infezione, che ha portato poi alla morte del badante, e l'ambiente di lavoro.

Secondo quanto ricostruito finora, la vittima 68enne aveva un regolare contratto come lavoratore domestico part time per fare da badante a un 83enne ravennate. L’episodio dopo le vacanze estive dello scorso anno. A settembre infatti l’anziano aveva contratto il virus. Il badante aveva scoperto poco dopo di essere contagiato anche lui ma mentre il pensionato ne è uscito senza troppe conseguenze, il sessantottenne purtroppo si è aggravato ed è morto, anche perché non era vaccinato a differenza del datore di lavoro.

La famiglia del pensionato, tramite memoria difensiva anche dell'assicurazione, ritiene che è impossibile accertare il nesso causale tra l'infezione del badante e l'ambiente di lavoro. Inoltre, secondo i figli dell'anziano l’uomo, era stato invitato a vaccinarsi ma non avrebbe voluto e infine, prima di recarsi in ospedale, inizialmente si sarebbe curato con metodi alternativi e antipiretici nonostante la febbre persistesse.

514 CONDIVISIONI
Morto in carcere Cosimo Di Lauro, boss di Secondigliano figlio di Ciruzzo ‘o milionario aveva 49 anni
Morto in carcere Cosimo Di Lauro, boss di Secondigliano figlio di Ciruzzo ‘o milionario aveva 49 anni
2.643 di Videonews
Ponte Morandi, al via oggi il processo a Genova per 59 imputati: cosa chiedono i parenti delle vittime
Ponte Morandi, al via oggi il processo a Genova per 59 imputati: cosa chiedono i parenti delle vittime
Morto a 48 anni il medico no vax Vladimir Zelenko: da lui cure a base di ivermectina contro Covid
Morto a 48 anni il medico no vax Vladimir Zelenko: da lui cure a base di ivermectina contro Covid
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni